Arziadas 2.0

sentieri che diventano ponti di comunicazione

Il suo nome in lingua sarda è il più appropriato a tributare il valore della fatica, a suggellare il senso del sacrificio e ad incoraggiare l’efficacia dell’impegno, “Arziadas” (salite), termine che viene utilizzato in molteplici ambiti, spesso anche metaforici.

Così come gli abitanti di Bindua, frazione di Iglesias i quali ogni 24 agosto celebrano “l’Arziada de su Monti”, in segno di commemorazione delle prime miniere aperte in tempo paleocristiano, percorrendo sentieri di campagna che evidenziano il peso dell’impresa, per poi apprezzarne maggiormente il risultato, allo stesso modo Arziadas si prefigge di percorre tutte quelle strade non sempre per niente facili ma indispensabili ad una valida ed efficace promozione del proprio territorio perché, è soltanto dopo il lavoro, e quindi a seguito del sudore della salita, che arrivano i risultati.

Mission

Lo sviluppo dell’economia locale deve ripartire dai figli di questa terra, affinché, orientati e formati, diventino attori privilegiati del domani.

Il Sulcis Iglesiente attraversa in questi anni una fase storica di transizione dall’economia basata sull’attività estrattiva ormai definitivamente cessata ma molto identificativa del territorio, ad un futuro proiettato alla valorizzazione in ambito turistico, una nuova economia, una cultura e una strategia organizzativa culturalmente molto diversa e che per tale motivo necessita dell’impegno di organizzazioni come Arziadas 2.0

La vera e propria mission è quella di valorizzare il territorio e la sua cultura attraverso progetti mirati allo sviluppo di Servizi, alla cooperazione con gli altri operatori , alla creazione di campagne di valorizzazione e pubblicizzazione, all’organizzazione e facilitazione di quelle forme di formazione e apprendimento delle nuove professionalità, alla diffusione della cultura locale e all’accrescimento del flusso turistico.

La metodologia sarà quella del coinvolgimento, della collaborazione al fine di fungere da collante tra le varie risorse affichè possano essere presentate come una unica grande e vera offerta per il turista.

Importante e prioritario motivare ciascuno ad un impegno che sia a beneficio del bene comune, ormai urgente, senza il quale l’orticello di ciascuno resta una cattedrale nel deserto.

Obiettivi apparentemente semplici ma culturalmente purtroppo ancora molto lontani dalla nostra terra, per questo motivo se necessario saremo disposti a percorre questa strada seppure in Arziada (Salita).